gooocom studio agenzia di comunicazione marketing pubblicità genova post blog content millennials geny newgens distruption

Millennials, la generazione distruptive

Millennials, la generazione distruptive

I Millennials (Generazione Y) sono numericamente una delle più grandi generazioni della storia e sono giunti ormai agli anni della capacità di spesa e conseguente impatto sulle economie nel mondo.

Ma la narrazione mediamente più tipica relativa ai Millennials è quella di una generazione che sta portando in una crisi strutturale alcune industrie e mercati unitamente ad una a loro attribuibile irresponsabilità gestionale da un punto di vista finanziario.

Che impatto avranno i millennials in futuro

Nei prossimi decenni, la Generazione Y è destinata a ricevere negli Stati Uniti $ 30 T in ricchezza dai Baby Boomer e dalla Gen X e questo trasferimento di ricchezza ha già iniziato a trasformare una serie di settori. Alcune industrie che beneficiano dell’aumentato potere di spesa dei Millennials, come il mercato del viaggiare, riflettono il desiderio e la tendenza di questa generazione a preferire le “esperienze” rispetto al “possesso degli oggetti”. Altre, come l’industria automobilistica o quella relativa al campeggio, mostrano che molte delle affermazioni sulle diverse abitudini di spesa dei Millennials sono esagerate e che esistono significative continuità tra Gen Y e i loro genitori e nonni. Tuttavia, le industrie citate, insieme a moltissime altre, non riusciranno a navigare con successo in questo segmento demografico senza rimettere in discussione il loro modello di business, il posizionamento dei brand ed il linguaggio e canali utilizzati in comunicazione.

Le aziende ed i brand che diventeranno un riferimento per i Millennials nei prossimi anni saranno quelle che si stanno oggi riorganizzando attorno alla evoluzione ed alle preferenze della Generazione Y. In particolare quelle che metteranno come priorità nella loro agenda valori come sostenibilità sociale ed ambientale, convenienza e flessibilità nei loro prodotti e servizi attraverso l’adozione delle nuove tecnologie.

Potere d’acquisto…

I Millennials guadagnano mediamente meno e detengono meno ricchezza rispetto ai membri delle generazioni precedenti. Di conseguenza, desiderano spendere i loro soldi eticamente: anziché valutare i prezzi più bassi sopra ogni altra cosa, il 73% dei Millennials è disposto a pagare di più per prodotti o servizi sostenibili o che contribuiscono a promuovere un impatto positivo sul mondo. Quando si tratta di investire, i Millennials hanno il doppio delle probabilità di fare investimenti sostenibili rispetto all’investitore medio, con il 75% che afferma che le loro scelte di investimento possono influenzare il cambiamento climatico. I Millennials sono la generazione più interessata ai prodotti alimentari naturali ed etici e rappresentano oltre la metà del consumo di alimenti biologici.

Quindi in soldoni (quelli che le newgens non hanno)

Tutto questo pone una grande sfida alle aziende costringendole ad adattarsi ad un segmento demografico che si pone davanti a loro come una vera e propria “disruption” che, se sottovalutata, avrà conseguenze economiche e finanziarie irreparabili.

Belinarium

Storie d’amore finite male, freddure, trash, pettegolezzi

Insomma, ogni sfogo è benaccetto ed in forma rigorosamente anonima nel nostro BELINARIUM.

Ci facciamo due risate e, chissà, magari gli aneddoti migliori finiranno sul calendario Gooocom 2023…

Belinarium

Storie d’amore finite male, freddure, trash, pettegolezzi

Insomma, ogni sfogo è benaccetto ed in forma rigorosamente anonima nel nostro BELINARIUM.

Ci facciamo due risate e, chissà, magari gli aneddoti migliori finiranno sul calendario Gooocom 2023…

categoria